TORRE CANNE

Immersa nel Parco Naturale Dune Costiere, Torre Canne è un antico borgo marinaresco situato nel comune di Fasano (BR) nel cuore della Puglia, tra Bari e Brindisi.

Il nome della località marina deriva da una torre-faro eretta su un piccolo promontorio a chiusura della splendida baia sabbiosa dove sorge l’abitato. A partire dagli anni ’80 Torre Canne si è ampliata trasformandosi in una vivace località balneare, infatti il piccolo borgo vanta spiagge di sabbia finissima e bianca su cui sventola la Bandiera Blu ed è rinomata per le terme dove lasciarsi coccolare dalle virtù terapeutiche della acque sorgive.

Un’attrattiva naturale di Torre Canne sono i cordoni di dune sabbiose che conferiscono alla lunga spiaggia un aspetto quasi esotico, e rappresentano un habitat di rilevante interesse naturalistico. La vegetazione tipica della macchia mediterranea che le ricopre fa di esse delle autentiche nicchie ecologiche.

A pochi chilometri dai migliori scenari storici e naturalistici della Puglia questo rifugio turistico rappresenta quanto di meglio si possa desiderare per una vacanza in Puglia.

Un mare di natura
Il mare che bagna il litorale è caratterizzato da acque cristalline e spiagge sabbiose. La costa offre un ambiente naturale ancora intatto, i fondali in questa porzione di Mare Adriatico sono alquanto bassi, permettendo a tutti di prendere confidenza con l'acqua. Per questo motivo il mare di Torre Canne (più volte insignito della bandiera blu per le qualità delle sue acque e della bandiera verde come spiaggia a misura di bambino) è adatto a chiunque.

Torre Canne è vacanza in Puglia
Da Torre Canne è possibile raggiungere comodamente i principali siti storici, culturali e naturalistici della Puglia. Dai trulli di Alberobello, il bianco abbagliante delle case di Ostuni, l'arte barocca di Lecce e le antiche masserie che punteggiano la campagna.

A 8 Km il Parco Archeologico Egnazia che ci restituisce una spaccato della vita dell’antico centro portuale, già abitato da capannicoli. Il parco con annesso Museo Nazionale “G. Andreassi” farà ripercorrere i trenta secoli di storia dell’importante insediamento, dall’età del bronzo alla città messapica, dall’età romana a quella tardoantica.

A 11 Km Fasano, città dalle vie in calce bianca e dalle numerose chiesette che si affacciano sulle viuzze del centro storico. Percorrendo i suggestivi percorsi pedonali del centro storico, è possibile arrivare al Torrione delle Fogge, unico torrione dell’antica cinta muraria che si può ammirare ancora oggi.

Da vedere assolutamente è Piazza Ciaia i cui corsi principali sono rivestiti in chianca locale, i vari palazzi che si affacciano sulla piazza sono dei veri e propri gioielli dell’architettura.

A 15 Km Lo Zoo Safari di Fasano che insieme al parco divertimenti Fasanolandia, è il parco faunistico più grande in Italia. Sono ospitate le specie animali dei 5 continenti che vivono liberamente nei confini del Parco e che è possibile osservare nel loro habitat

A 20 km Cisternino che sorge su un gradone calcareo dell’ondulata Murgia di Sud-Est, toccato dalle brezze del vicino Adriatico e circondato dal rigoglio delle campagne, Cisternino si caratterizza per le sue tipiche case bianche di calce, i vicoli punteggiati di gerani, gli archi, le piccole logge, i fregi in pietra e le scalette che movimentano il suo sorprendente centro storico.

A 22 Km Monopoli che con il suo centro storico di origine alto-medievale, sovrapposto ai resti di un abitato messapico, si affaccia sul mare. Monopoli mostra oggi tutta la sua ricchezza barocca, uno scrigno di tesori d’arte tra cui l’icona della Vergine dalle fattezze bizantine che le ha dato il nome. Da visitare la Basilica Cattedrale dedicata alla Madonna della Madia, protettrice di Monopoli che spicca con la sua maestosità tra il bianco delle abitazioni del centro storico e ne rappresenta il simbolo.

A 25 km Locorotondo classificato come uno dei “I Borghi più belli d’Italia”; di particolare interesse il centro storico che colpisce per il suo insieme grazioso e intimo con le sue caratteristiche case dagli insoliti tetti aguzzi chiamati “cummerse”.

A 26 Km Martina Franca, elegante cittadina adagiata su una delle ultime colline meridionali della Murgia sud-orientale, domina l'incantevole Valle d'Itria, splendida distesa verde biancheggiante di trulli. Di particolare interesse il Centro Storico famoso per essere l’espressione della Arte Barocca con le sue stradine, i suoi bianchi vicoli, i palazzi signorili e le maestose e monumentali chiese. Da visitare il Palazzo Ducale sede del Festival della Valle d’Itria che d’estate coinvolge artisti e visitatori di tutto il mondo, la cattedrale di San Martino e la chiesa del Carmine.

A 27 km Ostuni conosciuta anche come “città bianca”. Splendida città dominata dalla millenaria colonna terminale della Via Appia e ricca di monumenti come: i castelli Aragonese e Svevo, la chiesa del Cristo di stile romanico, la Chiesa di Santa Maria del Casale, la fontana Tancredi e il tempietto circolare di S. Giovanni al Sepolcro.

Da visitare in particolare il museo delle Civiltà Preclassiche delle Murge Meridionali dove è visibile il calco di Delia, la gestante preistorica rinvenuta nel 1991 e risalente a oltre 25000 anni fa.

A 31 km  Polignano celebre per aver dato i natali a Domenico Modugno, a picco sul mare Adriatico, su una superficie di circa 63 Kmq e dalla forma geometrica quasi triangolare, sorge una piccola cittadina, chiamata Polignano a Mare. Dalle antichissime origini, la vecchia Neapolis dista da Bari poco più di 30 Km, verso sud-est. Arabi e Bizantini, Spagnoli e Normanni hanno lasciato tracce incancellabili delle proprie presenze. Di particolare interesse l’Abbazia di San Vito del periodo Normanno, la Via Traiana del periodo romano che congiungeva Roma a Brindisi e gli storici palazzi del periodo feudale del Governatore, del Feudatario e dell’Orologio.

A 34 Km San Vito dei Normanni città del ballo" in particolare per la tradizione del "ballo di San Vito", una variante della "Tarantola" che si caratterizza, oltre alla forte presenza delle pizziche in minore, per l'utilizzo del mandolino. L'origine di San Vito è controversa, reperti archeologici con i resti di trenta sepolture e varie ceramiche datate 1800 a.C. - 1700 a.C. in località Mondescine, attesterebbero che la zona era abitata già durante l'età del bronzo.

Da visitare la chiesa di Santa Maria della Vittoria, anche chiamata la "Chiesa Madre", è l'edificio sacro più rilevante della città. All'interno vi si possono trovare tele come l'icona della Nikopeia, raffigurante la Vergine che annunzia al Papa Pio V la vittoria sui Turchi, e una statua d'argento che rappresenta San Vito.

A 40 km Le Grotte di Castellana scoperte dallo speleologo Franco Anelli nel 1938, le grotte di Castellana presentano concrezioni calcaree di rara bellezza. Il percorso turistico si estende per circa 3 chilometri fra luoghi dai nomi suggestivi come Grotta Nera, Corridoio dell'Angelo, Cavernetta del Presepe, Caverna del Precipizio, Laghetto dei Cristalli e Grotta Bianca.

A 55 km Putignano celebre per il suo carnevale e le botteghe dei carpentai che realizzano i "carri" di questa famosa sfilata. Da visitare, il Castello Marchione, la Chiesa madre di S. Pietro e la chiesa di S. Michele risalente al XVI secolo.

A 15 Km da Putignano si trova Alberobello, con le sue costruzioni straordinarie ed uniche: i Trulli, un patrimonio artistico e culturale di rilevanza mondiale, valorizzato e promosso anche dall'UNESCO.

A 67 Km Bari crocevia di culture sin dall’antichità. Una città dove convivono due anime: quella del borgo vecchio, circondato da un’imponente muraglia e attraversato da strette vie che conducono alla scoperta del suo ricco patrimonio culturale, e quella moderna, nata agli inizi dell’Ottocento e trasformatasi, nel tempo, nella città di oggi. Da visitare il maestoso Castello fatto costruire da Federico II di Svevia e la Basilica di San Nicola splendido esempio di architettura romanica pugliese che custodisce le spoglie del famoso Santo.

A 90 km Lecce una città ricca di testimonianze e opere d’arte di epoca romana, medievale e rinascimentale ma Lecce è principalmente una città barocca. Passeggiando per le vie del centro, e non solo, potrete ammirare bellissimi esempi della lavorazione di questa pietra in monumenti, chiese ma anche balconi e terrazze delle abitazioni private

A 131 km Gallipoli una delle località più note del Salento. La cittadina, tutta arroccata su un isolotto legato alla terraferma da un lungo ponte, un tempo in pietra, offre un patrimonio culturale ed artistico di notevole interesse e bellezza. Il suo borgo antico, è un dedalo di viuzze e di vicoli tra i quali si possono scoprire gioielli di arte ed architettura sia civile che religiosa.