VASTO

Vasto, anche chiamata la perla D’Abruzzo è una località ricca di storia, con numerosi monumenti e musei da visitare; la città vanta un patrimonio culturale che poggia su una lunga tradizione di civiltà che si sono susseguite l’un l’altra lasciando tracce inestimabili dei loro usi e costumi.
La città sorge su una collina che sporge sul mare, una litorale che si lascia percorrere con piacere, e lungo il quale si estende la spiaggia di Vasto Marina. La spiaggia di Vasto Marina è ampia, con sabbia finissima e dune naturali ideale per le famiglie con bambini piccoli.

Il Mare di Vasto: Bandiera Blu, benessere e relax
Il mare che bagna il litorale vastese è caratterizzato da acque cristalline e spiagge sabbiose. I fondali, in questa porzione di Mare Adriatico, sono alquanto bassi, permettendo a tutti di prendere confidenza con l'acqua.

Per questo motivo il mare di Vasto Marina (più volte insignito della bandiera blu per le qualità delle sue acque e della bandiera verde come spiaggia a misura di bambino) è adatto a chiunque: alle famiglie, le quali possono osservare i loro bambini giocare e divertirsi senza alcun pericolo, stando comodamente seduti sull'arenile a prendere il sole; agli amanti del benessere, i quali possono intraprendere lunghe passeggiate con l'acqua che sfiora loro le ginocchia (ottima terapia cardiovascolare e muscolare); ai nuotatori meno esperti, i quali possono cimentarsi in tutta tranquillità; ai giovani, i quali possono divertirsi con acquagym, risvegli muscolari, balli di gruppo e molto altro ancora.

I Trabocchi e la Riserva di Punta Aderci
La lunghissima costa è composta anche da scogliere, intercalate dai tipici Trabocchi che danno il nome alla Costa dei Trabocchi in un mare pulitissimo. Nella riserva di Punta Aderci si trova la terza spiaggia più bella d’Italia – Fonte Legambiente; la riserva offre uno dei tratti di costa più belli dell'Abruzzo, una natura selvaggia ed incontaminata ricca di flora e fauna. La costa è un misto di sabbia, falesie, dune e roccia combinate con acque blu e fondali marini limpidi e trasparenti dove non è raro incontrare delfini e tartarughe marine.
Punta Aderci è una Riserva da scoprire al passo lento dei nostri piedi, in mountain-bike sul vecchio tracciato ferroviario, in canoa o semplicemente godendo della tranquillità delle spiagge di sassi dei Libertini e della spiaggetta di Punta Aderci,

Vasto è anche natura: le dune
Nel comune di Vasto si estende la Riserva Marina, si tratta di un area protetta di circa 60 ettari che va da Vasto Marina fino al giardino botanico mediterraneo al confine con San Salvo Marina. Il lungo e ampio tratto di costa è circondato da ampie dune che si sviluppano parallelamente alla costa e danno origine a una zona dai caratteri unici.
Chi ama le bellezze naturali non può non innamorarsi di questo tratto di costa: la zona dunale è un’oasi di natura selvaggia ed incontaminata – Fonte Vanity Fair.

Vasto è anche storia
Vasto vanta un patrimonio culturale che poggia su una lunga tradizione di civiltà che si sono susseguite, sopravvivono alla memoria storica strutture architettoniche originarie, come i portali di S. Giuseppe e di S. Pietro risalenti al XIII secolo; il Castello Caldoresco, le Torri di Bassano, Diomede del Moro e Damante del XV secolo. Da visitare il Palazzo D’Avalos e la Chiesa di Santa Maria Maggiore, come anche il Museo Civico, del 1849, il più antico della Regione.
Passeggiando nel centro storico di Vasto è possibile visitare il Castello Caldoresco (1439), uno dei monumenti più importanti della città. Il castello si trova proprio nel centro storico della città e volge il suo sguardo su piazza Rossetti e piazza Barbacani, dominando tutta la costa e permettendo di godere di un magnifico panorama del lungomare. Il castello Caldoresco nacque come fulcro centrale della struttura difensiva di Vasto, al centro vi è un cortile in stile medioevale, bastioni a mandorla, due torri e quattro cortine murarie con un fossato e ponte levatoio.
Da non perdere Il Palazzo D’Avalos (1427), fu costruito per volere del feudatario Giacomo Caldora sulla pianta di una struttura preesistente del 1300. La famiglia nobile di origine spagnola D’Avalos ne fece una rivisitazione quando trasferì la sua corte a Vasto, volendone arricchire il centro storico.

Arte a cultura a portata di mano
L'Abruzzo offre un patrimonio storico - culturale imponente che merita assolutamente di essere visitato. I siti di interesse artistico sono numerosi e sparsi sull'intero territorio regionale e sarebbe praticamente impossibile elencarli tutti. Grazie alla sua posizione e agli ottimi collegamenti da Vasto è possibile raggiungere comodamente i principali siti storici e culturali dell’intera regione.
Per le escursioni fuori porta, comodissimo il collegamento con le splendide Isole Tremiti dal porto di Vasto (o Termoli), oppure nella natura incontaminata del Parco Nazionale d'Abruzzo, Regione Verde d'Europa, nonché nel Parco Nazionale della Majella o del Gran Sasso; citiamo fra le mete anche le Grotte di Stiffe e i Castelli Medievali di Roccacalascio (il castello più alto d'Europa s.l.m.) e Roccascalegna.

Le notti sono bianche
Vasto è anche divertimento: le notti di estate sono ricche di eventi, concerti e feste anche per i più piccoli. Ogni occasione è buona per conoscere persone e fare nuove amicizie.
A Vasto c’è il più grande parco acquatico del Sud Italia, l'Aqualand del Vasto, che con le sue numerose piscine e scivoli mozzafiato sarà la meta preferita di piccoli e non.

Vasto è terra di sapori, tradizioni e arte in Abruzzo
L'aria sana e il territorio dell'Abruzzo fanno sì che questa regione abbia una produzione alimentare e una tradizione enogastronomica di degno rispetto. La zona di Vasto inoltre è particolarmente interessata da specialità marinare tipiche delle regioni costiere.